Cos'è un Concentratore VPN? - TechRobot

Cos’è un Concentratore VPN?

Una VPN è uno strumento che le aziende possono utilizzare per incoraggiare l’accesso sicuro alle loro reti. Consente il passaggio sicuro dei dati dalla loro origine alla loro destinazione senza interferenze da parte di terzi. I concentratori VPN sono ciò che le aziende utilizzano quando hanno bisogno di stabilire e gestire molteplici connessioni VPN contemporaneamente. Pensateli come router VPN con capacità avanzate, inclusa la creazione e la gestione di un grande numero di tunnel VPN criptati.

Man mano che sempre più aziende si adattano al lavoro remoto, i concentratori VPN sono diventati importanti per garantire che i lavoratori non utilizzino reti pubbliche vulnerabili per accedere alle reti aziendali. Nella maggior parte dei casi, troverai concentratori VPN in grandi imprese o istituzioni governative. Questo articolo si concentra sui concentratori VPN e su ciò che offrono.

Cos’è un Concentratore VPN?

Un concentratore VPN è un dispositivo di rete che puoi utilizzare per consentire a più tunnel VPN di accedere a una singola rete. Crea contemporaneamente diversi tunnel VPN crittografati e consente una connessione sicura tra i diversi nodi VPN. Ciò consente all’amministratore/team di rete di gestire più connessioni VPN da remoto. Pensalo come a un router VPN ma con più funzioni e la capacità di gestire più connessioni VPN.

I concentratori VPN sono solitamente dispositivi hardware con software dedicato installato per gestire le connessioni VPN. Tuttavia, esistono anche concentratori VPN basati su software che non dispongono di hardware dedicato. Per un concentratore VPN basato su software, puoi installarlo su un dispositivo con cui è compatibile, ma il numero di tunnel VPN che puoi creare e gestire dipende dalla CPU del dispositivo che utilizzi. Questo perché la crittografia e la decrittografia dei dati richiedono molte risorse; più connessioni VPN richiedono una macchina ad alta potenza.

Ci sono alcuni fattori critici che determinano come le aziende scelgono e configurano un concentratore VPN. Essi includono il tipo e la scala dell’azienda, il tipo di file a cui i loro dipendenti/utenti devono accedere tramite la connessione VPN, e gli standard di sicurezza che l’azienda desidera raggiungere.

Come Funziona un Concentratore VPN? 

Un concentratore VPN si trova solitamente davanti a una rete aziendale. Si posiziona tra la rete e i dispositivi ad essa connessi. È importante notare che è necessario installare il software client VPN su ogni dispositivo connesso al concentratore VPN. Quando un utente avvia il software client VPN sul proprio dispositivo, questo interagisce tramite un tunnel crittografato con il concentratore VPN. Prima, i dati vengono criptati prima di passare attraverso il tunnel VPN al concentratore VPN. Successivamente, il concentratore VPN riceve i dati e li decripta prima di inviarli alla rete aziendale.

Quando il traffico deve tornare al dispositivo dell’utente, raggiunge prima il concentratore VPN, che cripta i dati e li invia tramite il tunnel VPN al dispositivo dell’utente. Il client VPN sul dispositivo dell’utente riceve quindi il traffico e lo decripta. È possibile configurare la connessione VPN affinché sia sempre attiva o su richiesta. Un concentratore VPN funziona come un normale dispiegamento VPN ma può gestire migliaia di connessioni VPN simultanee. Inoltre, i concentratori VPN possono essere configurati e dispiegati in modi diversi.

Quali protocolli utilizzano i concentratori VPN?

Ci sono due principali protocolli di crittografia che i concentratori VPN utilizzano per criptare e decriptare il traffico che passa attraverso il tunnel: Internet Protocol Security (IPSec) e Secure Socket Layer (SSL). IPSec opera al livello di rete del modello OSI e aiuta a mantenere i dati sicuri quando sei su una rete pubblica. È una suite di protocolli che comprende diversi protocolli utilizzati insieme per garantire una connessione sicura.

Con IPSec, è necessario configurare il client VPN su ogni dispositivo utente connesso al concentratore VPN. Rispetto a SSL, di solito è più difficile da configurare, ma è altamente sicuro ed efficace. Utilizzare IPSec funziona meglio quando i dipendenti/utenti si collegano al concentratore VPN da una posizione permanente. Ad esempio, le aziende che collegano la loro sede centrale alle filiali. Le VPN IPSec consentono l’accesso completo a una rete, motivo per cui i team di rete devono configurare più VPN per diversi livelli di accesso.

D’altra parte, SSL offre maggiore versatilità rispetto a IPSec. Con SSL, non è necessario installare il software client VPN sui dispositivi degli utenti. Inoltre, funziona al livello dell’applicazione del modello OSI, criptando il traffico HTTP invece dei pacchetti IP come fa IPSec. Pertanto, si installano i client VPN SSL nei browser o nei sistemi operativi. L’accesso si basa su credenziali individuali, e il team di rete può permettere l’accesso su base applicazione per applicazione. In più, è possibile accedere a una VPN SSL da qualsiasi posizione remota. Tuttavia, gli utenti non saranno in grado di avere accesso alle risorse condivise che non sono basate sul web.

Quando hai bisogno di un concentratore VPN?

Dato che abbiamo stabilito che un concentratore VPN è come un router VPN che opera su una scala più grande, ha senso che esaminiamo quando diventa necessario per le entità utilizzare un concentratore VPN. A causa della scala su cui operano i concentratori VPN e del loro costo, le piccole imprese potrebbero non averne bisogno. Un router VPN può soddisfare le esigenze di sicurezza di una piccola impresa. Tuttavia, come proprietario di un’impresa di medie dimensioni, se hai un numero significativo di dipendenti remoti che hanno bisogno di accedere in modo sicuro alla tua rete, ottenere un concentratore VPN non è una cattiva idea.

Un concentratore VPN diventa necessario nelle grandi imprese con centinaia o migliaia di dipendenti in diverse località che necessitano di accesso remoto sicuro alle loro reti. I concentratori VPN offrono anche più della semplice crittografia e decrittografia. Alcuni di essi hanno funzioni integrate di firewall e possono funzionare come tali. Alla fine della giornata, le esigenze di un’azienda determinano se essa necessiti o meno di un concentratore VPN. Le grandi imprese sono più propense a implementare un concentratore VPN rispetto alle PMI.

Vantaggi dell’Uso di un Concentratore VPN

I concentratori VPN sono importanti nelle medie e grandi imprese poiché mantengono sicure le comunicazioni da e verso la rete aziendale. Sebbene le piccole imprese possano utilizzare i concentratori VPN, ciò è altamente superfluo poiché un router VPN è sufficiente per mantenere sicure le loro reti. Di seguito, esaminiamo i vantaggi dell’utilizzo di un concentratore VPN.

1. Rete Sicura

L’importanza di avere una rete sicura non può essere sopravvalutata, specialmente per le aziende che richiedono un alto livello di sicurezza per dati sensibili o vitali. Un concentratore VPN offre un modo sicuro per i dipendenti di accedere da remoto alla rete privata della loro azienda. Questo impedisce a entità malevole di avere accesso ai dati aziendali. Le aziende utilizzavano l’applicazione desktop remoto fino a quando non hanno scoperto che è più facile per gli attori malevoli infiltrarsi nelle loro reti. Un concentratore VPN elimina quella preoccupazione e rende difficile per chiunque violare le reti private.

2. Accesso alla Rete e ai Server

Il numero elevato di connessioni VPN simultanee che un concentratore VPN può gestire lo rende attraente per le grandi aziende che hanno bisogno di dare accesso alla loro rete a centinaia o migliaia di dipendenti contemporaneamente. Inoltre, i dipendenti possono anche accedere ai server aziendali da qualsiasi parte del mondo. Questo è particolarmente importante per i dipendenti che lavorano da casa e hanno bisogno di accedere alla rete aziendale su una connessione pubblica.

Concentratore VPN Vs. Router VPN

Decidere se hai bisogno di un concentratore VPN o di un router VPN di solito si riduce al numero di connessioni VPN di cui hai bisogno. Un concentratore VPN e un router VPN sono simili, ma ci sono anche differenze che evidenziano la necessità di uno rispetto all’altro. La differenza più cruciale tra i due dispositivi è il numero puro di connessioni VPN simultanee che possono gestire. Un concentratore VPN può gestire molte più connessioni VPN simultanee rispetto a un router VPN.

Con un concentratore VPN, puoi creare e gestire migliaia di connessioni VPN. Pertanto, i concentratori VPN sono preferibili per l’uso nell’ambiente aziendale (corporazioni di medie e grandi dimensioni). D’altra parte, i router VPN sono ciò di cui hai bisogno se possiedi una piccola impresa o desideri più connessioni VPN nella tua casa. Inoltre, un concentratore VPN costa più di un router VPN; sarebbe inutile acquistare un dispositivo così avanzato e non sfruttarne le capacità.

Inoltre, è più facile configurare e gestire un router VPN rispetto a un concentratore VPN. Ad esempio, configurare un concentratore VPN richiederà di configurare i client VPN su tutti i dispositivi che si collegano ad esso. D’altra parte, non è necessario configurare i client VPN sui dispositivi che si collegano a un router VPN.

Concentratore VPN Vs. VPN Site-To-Site

Un concentratore VPN e le connessioni VPN site-to-site sono simili in quanto entrambi offrono servizi di crittografia e decrittografia. Le principali differenze tra i due risiedono nella capacità di connessioni VPN che possono gestire e nei loro scopi. Una connessione VPN site-to-site è solitamente una connessione rete-a-rete. Ad esempio, utilizzeresti una connessione site-to-site per collegare una rete aziendale e una rete di una filiale. È solitamente una connessione permanente che le entità aziendali utilizzano per collegare i loro uffici, e il collegamento è generalmente tra due dispositivi di rete.

D’altra parte, un concentratore VPN fornisce accesso remoto da qualsiasi luogo alle reti aziendali. A differenza delle connessioni da sito a sito, non è necessario trovarsi in una specifica area geografica per avere accesso alla rete. Inoltre, i concentratori VPN gestiscono più utenti contemporaneamente. Di conseguenza, è la soluzione ideale se un’entità aziendale ha bisogno di centinaia o migliaia di connessioni VPN per lavorare simultaneamente.

Migliori Concentratori VPN

Ci sono alcuni marchi che rappresentano una parte significativa del mercato dei concentratori VPN. Di seguito, diamo un’occhiata ai migliori marchi che producono concentratori VPN. 

1. Concentratore VPN Cisco Meraki

Il leader del settore Cisco è stato un gigante della rete per molti anni. Il suo marchio di concentratori VPN Meraki è uno dei più popolari sul mercato. Con concentratori efficaci e facili da implementare, Cisco è solitamente il marchio di riferimento per le aziende che hanno bisogno di concentratori VPN. Dispone di funzionalità come la prevenzione delle intrusioni, il filtraggio dei contenuti, la protezione da malware, la gestione centralizzata, l’alta disponibilità e le capacità di firewall.

2. ShoreTel VPN Concentrator

ShoreTel è un altro marchio necessario se un’azienda ha bisogno di aggiungere una rete di telefonia IP remota sicura alla sua rete. Si concentra principalmente sulla creazione di una connessione sicura per i telefoni IP e consente molteplici connessioni simultanee.

3. Aruba VPN Concentrator

Aruba è un altro marchio che può fornire ai dipendenti aziendali un accesso remoto sicuro alle loro reti. Hewlett-Packard possiede Aruba e, con il loro successo nell’industria tecnologica, le aziende possono fidarsi di loro per interconnettere le loro reti con gli utenti remoti in modo sicuro.

Conclusione

Esistono altre alternative a un concentratore VPN, tra cui un router VPN e connessioni VPN da sito a sito. Le esigenze di sicurezza e accesso di un’azienda determineranno quale soluzione VPN e quale implementazione sono necessarie. Inoltre, le aziende che richiedono un concentratore VPN dovranno decidere se utilizzare un VPN basato su IPSec o un concentratore VPN basato su SSL. Speriamo che questo articolo ti abbia fornito una migliore comprensione di cosa sia un concentratore VPN.